Documenti Per il Matrimonio

Per il matrimonio servono alcuni documenti, richiesti sia dal comune che dal parroco. Dobbiamo inoltre sottolineare che grazie all'introduzione dell'autocertificazione, l'iter burocratico si è notevolmente ridotto e le procedure conseguentemente semplificate.

RITO RELIGIOSO - In Chiesa

Il modo più semplice è quello di avviare l'iter partendo dai documenti richiesti dalla Chiesa.

A seguito del colloquio con il parroco, le pubblicazioni verranno affisse per 8 giorni presso le parrocchie dei due sposi ed eventualmente presso quella dove la coppia si sposerà.
Scaduti i termini della pubblicazione, il parroco rilascerà il certificato di avvenuta pubblicazione dopo aver fornito, oltre ai documenti per il rito civile:
- Certificato di battesimo
- Certificato di cresima
- Attestato di frequenza al corso prematrimoniale

Altri certificati, come certificato di libero e nulla osta ecclesiastico, vengono richiesti solo in casi particolari.

RITO CIVILE - In Comune

Uno dei due due fidanzati deve fare richiesta all'anagrafe del Comune di residenza.

Dopo aver consegnato i documenti richiesti verrà concordato un appuntamento ai futuri sposi che accompagnati da due testimoni, firmeranno la promessa di matrimonio davanti all'Ufficiale di Stato Civile. A seguito di tale promessa verranno affisse le pubblicazioni alla Porta della Casa Comunale dei comuni di residenza di entrambe gli sposi per almeno 8 giorni consecutivi.
Le nozze dovranno essere celebrate entro 180 giorni dalla scadenza della pubblicazione, pena la decadenza di validità dei documenti.

Dovranno invece essere presentati dagli sposi i seguenti documenti, riferiti a situazioni non ordinarie:
  • nullaosta dello straniero che intende sposarsi in Italia
  • decreto del Tribunale di dispensa o riduzione dei termini di pubblicazione
  • decreto del Tribunale di autorizzazione a contrarre matrimonio in caso di parentela o affinità tra i coniugi
  • decreto del Tribunale di autorizzazione a contrarre matrimonio in presenza di divieto temporaneo
  • decreto del Tribunale di ammissione al matrimonio del minore d'età.

CASI PARTICOLARI

Matrimonio tra vedovi:
occorre la copia integrale dell'Atto di morte del coniuge, rilasciato dal Tribunale del comune di residenza. Per i vedovi per cui non sono passati 300 giorni dal decesso del coniuge è necessaria l'autorizzazione del Tribunale.

Matrimonio tra divorziati:
occorre la copia integrale dell'Atto di matrimonio precedente rilasciata dal Tribunale del comune in cui è avvenuto il matrimonio, con l'annotazione dell'avvenuto annullamento.
Per i divorziati per cui non sono passati 300 giorni dallo scioglimento del precedente matrimonio, occorre le copia autenticata della sentenza di divorzio.

Matrimonio con un minorenne o tra minorenni:
occorre il decreto di autorizzazione rilasciato dal Tribunale dei Minori.

Matrimonio con un coniuge cui sia stato annullato il precedente matrimonio:
occorre la copia integrale dell'atto di matrimonio precedente, completa di annotazione a margine della sentenza della Sacra Rota.

FOCUS - L'autocertificazione

Oggi, con l'auto certificazione non occorre presentare documenti richiesti fino a qualche anno fa (atto di nascita, di residenza, di cittadinanza e di stato civile).
Ora è l'ufficio del Comune, che accerta le tue dichiarazioni, da te sottoscritte sotto la tua piena responsabilità di non dichiarare il falso.

Per fare un'autocertificazione, devi:

* Presentarti all'ufficio matrimoni o di stato civile del Comune, dove intendi sposarti, con un documento di identità (la carta d'identità o il passaporto). Può recarsi anche uno solo dei due fidanzati, basta che abbia la fotocopia del documento di identità dell'altra persona.
* La dichiarazione va scritta su carta semplice o su un modulo prestampato dal Comune.
* Non è più necessario pagare il bollo né autenticare le firme.
* Se incontri un impiegato che non accetta la tua richiesta di autocertificazione, cita la legge Bassanini del 13/5/97 n.127 e insisti. Quando non basta, chiedi di parlare con il responsabile dell'ufficio.

Procedure:
* E' l'ufficiale di stato civile a procurare tutti i documenti necessari per sposarti (Certificato contestuale, estratto per riassunto dell'atto di nascita, fotocopia del congedo militare). La nuova legge evita la caccia ai documenti, come era fino a poco tempo fa.
* Quindi per richiedere le pubblicazioni per il matrimonio, non è più necessario richiedere certificati, che si procura l'ufficiale di stato civile.
* E' superata pure l'arcaica gestione cartacea dei registri dello stato civile. Fino all'introduzione della nuova legge erano quattro: nascita, matrimonio, cittadinanza e morte. Sono stati sostituiti da un unico archivio informatico, presso ogni comune.
* Recati in Comune, troverai un esperto in materia.
* Anche se sei nato in un comune diverso da quello di residenza, si è attivato un archivio informatizzato, che dovrebbe essere disponibile in ogni comune. Questo evita inutili spostamenti nel paese di nascita.

Riassumendo:
* Presentati in Comune con la carta di identità. La prima volta può recarsi anche solo uno dei due fidanzati, basta che abbia anche la fotocopia della carta di identità dell'altro.
* Fai l'auto certificazione senza presentare documenti.
* L'ufficio accerta le vostre dichiarazioni, da voi sottoscritte, sotto la vostra piena responsabilità di non dichiarare il falso.
* Puoi già prendere appuntamento per effettuare il consenso.

Dove non vale l'autocertificazione:
* Minorenni. Se hai meno di sedici anni, puoi sposarti presentando un documento di autorizzazione del Tribunale dei minori.
* Donne vedove da meno di 300 giorni. E' necessario presentare il documento di autorizzazione del Tribunale civile
* Stranieri. Serve il nullaosta o il certificato di capacità matrimoniale. E' rilasciato dal paese di origine. Poi, devi presentare un atto di nascita tradotto in italiano dal consolato o dall'ambasciata.

Numeri e siti dei principali comuni italiani
* Verifica se il tuo comune ha un sito Internet. Per farlo Digita www.comune. poi scrivi di seguito, senza lasciare spazi, il nome del tuo comune aggiungi alla fine .it
ovvero www.comune.il nome del comune.it

Cerca Atelier e Servizi Consigliati da Spose.it


Lidia Sposi - Abiti da Sposa e da Sposo

Gabriella Sposa - Ponte Buggianese

Gate24 hairdressing acconciature sposa pistoia

Pacini Trade - Vendita all'ingrosso di Bomboniere a Lucca

EXCIBUS - Eventi e Matrimoni - Catering e Banqueting - Pistoia Toscana